luglio

Dulcisterra: i tesori di Romagna

4 e 5 luglio 2007

Monteleone - Roncofreddo (FC)

Il 4 ed il 5 luglio nel piccolo borgo medievale di Monteleone (bandiera arancione), all’interno del castello si svolgerà una grande kermesse sulla gastronomia romagnola. L’evento ha il titolo “I Tesori di Romagna – Dulcisterra”.
L’idea nasce dalla volontà di promuovere il nostro territorio ricco di storia, tradizioni e di prodotti della gastronomia ai quali troppo spesso non viene riconosciuto il giusto merito. Basti pensare alla presenza di pieve, rocche e castelli disseminati in tutto il territorio romagnolo, al lavoro dei mille artigiani presenti sul territorio che cercano di mandare avanti le nostre origini. Il borgo di Monteleone è la cornice adatta per promuovere e per realizzare questo evento. All’interno della corte interna del Castello di Monteleone, nelle due serate, quattro chef provenienti dalla Romagna realizzeranno quattro piatti, uno a testa (antipasto, primo, secondo e dolce). Nella prima serata saranno presenti: Vincenzo Camerucci del ristorante “Lido Lido” (Stella Michelin); Raffaele Liuzzi della “Locanda Liuzzi”; Giuliana Paragoni della “Locanda al Gambero Rosso” (tre cappelli del Gambero Rosso); e Mirko Rocca della “Locanda di Bagnara”. Nella seconda giornata: Paolo Teverini (due Stelle Michelin); Alberto Faccani del “Magnolia” (Stella Michelin); Valerio De Luca dell’”Osteria dei Conti” e Francesco Pecoraio. Oltre a questo nella corte del paese saranno presenti le eccellenze della produzione gastronomica romagnola. Il castello aprirà le porte dalle ore 19 fino all’una di notte. Saranno presenti aziende vinicole, casearie, di norcineria, di miele, marmellate e altro. Verrà raccolta la migliore produzione che attualmente si può assaggiare girando per la Romagna. Sarà come fare un viaggio nelle tradizioni locali, assaporando i profumi ed i sapori che da secoli vengono realizzati in questo territorio stupendo. Vuole diventare un appuntamento annuale per essere un punto di partenza per portare nel mondo la nostra cultura. Ogni chef verrà collegato ad un produttore locale, in modo che si inizi a lavorare tutti insieme per portare in primo piano le nostre origini. Se un paese perde le sue tradizioni non potrà avere un futuro. Per entrare nel castello è obbligatorio acquistare un piatto, per poter assaporare la creazione in una location veramente stupenda, il giardino della corte. Il costo della cena nel giardino interno del castello è di 35 euro a persona che comprende le 4 portate preparate dai famosi chef romagnoli + 2 calici di vino (+ 5 euro per altri 2 calici aggiuntivi). Nei prossimi giorni la Romagna verrà coperta di volantini e manifesti nei quali si potranno avere migliori informazioni, anche come si potrà prenotare. Nel depliant ci sarà l’elenco dei produttori, quello degli chef ed i piatti che realizzeranno. Nei pomeriggi verranno anche organizzati due seminari dedicati alle problematiche dell’enogastronomia.
Informazioni